Spesso abbiamo parlato di come il nuovo sistema che disciplina la figura dell’agente sportivo in Italia abbia sostanzialmente ripreso il modello francese per una serie di caratteristiche che abbiamo visto: dalla modalità di svolgimento degli esami alla preparazione degli stessi, a tante altre regole riferite agli agenti non nazionali, comunitari ed extracomunitari che sono state mutuate dal sistema francese.

Nella prassi della professione, però rimane una differenza importante che nel quotidiano del rappresenta una differenza basilare: il divieto di doppio mandato!

Cos’è il doppio mandato il doppio mandato: è una prassi che in Italia è consentita e consiste nella possibilità per uno stesso agente di rappresentare in una trattativa più parti.

Le parti di un trasferimento di un calciatore sono tre la società che cede, la società che compra e il calciatore che viene trasferito.

In Italia è consentito che lo stesso agente possa rappresentare anche tutte le tre le parti in questione, mentre in Francia non è consentita questa possibilità, ma si può rappresentare al massimo una sola delle tre parti.

In Italia è onere dell’agente dare notizia alla federazione insieme al deposito dei vari mandati delle parti in causa anche del consenso al mandato plurimo che è in sostanza un autorizzazione firmata da tutte le parti che autorizzano l’agente a trattare per loro è che fa vedere come le tutte le parti siano a conoscenza del fatto che l’agente opera per loro conto.

A mio avviso la possibilità che uno stesso agente possa rappresentare più parti in una stessa trattativa è qualcosa di estremamente positivo non solo per l’agente ma anche per i club. Perché dà la possibilità anche ai club di lavorare con un solo soggetto e non con più intermediari.

Questo a beneficio dello stesso Club permette di non innalzare eccessivamente il costo delle commissioni e di non complicare la possibilità di chiudere una trattativa.

Spesso tra i motivi più frequenti per cui una trattativa non si riesce a chiudere vi è l’interessamento di troppi soggetti.